La pasta ripiena è scritta nel mio DNA. Mia nonna ha fatto talmente tanti ravioli e tortelli nella sua vita che non può che essere così.

Da quando ho scoperto la mia passione per la cucina ho cercato di recuperare le ricette migliori da tutta la mia famiglia, e da mia nonna ho imparato a fare la pasta. Custodisco gelosamente le sue ricette e, adesso che è troppo stanca per cucinare come una volta, il grembiule della cuoca è passato a me ed è mio compito portare la pasta fresca sulla nostra tavola.

E’ stata proprio mia nonna a presentarmi il tarassaco. Questa pianta meravigliosa si trova nei nostri prati, la chiamiamo in tanti modi (dente di leone, soffione) ma ne sappiamo ben poco. Il tarassaco, oltre ad essere buonissimo, fa anche molto bene e in più non vi costerà nulla, perché con un po’ di pazienza si può cogliere in ogni prato di campagna da cui ci può capitare di passare. Lascerò a Teresa il compito di raccontarci perché fa così bene, io intanto vi lascio questa ricetta per apprezzarne il sapore un po’ amaro e tanto gustoso.

tortelli-ricotta-tarassaco

 

Tortelli di ricotta e tarassaco

Ingredienti
per la pasta:
300g di farina 00
1 cucchiaio di farina di grano duro
3 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaio d’olio evo

per il ripieno:
300g di tarassaco sbollentato
125g di ricotta
50g di parmigiano
1 uovo
1/2 cucchiaino di noce moscata
sale e pepe

Impastare tutti gli ingredienti per la sfoglia. Una volta creata una palla liscia e compatta mettere in frigo a riposare.
Nel frattempo preparare il ripieno: sbollentare il tarassaco precedentemente pulito con cura e, una volta raffreddato, strizzatelo con le mani in modo da far uscire tutta l’acqua. Frullate il tarassaco cotto, mescolatelo con ricotta, uova, parmigiano, sale, pepe e noce moscata.

Tirate la pasta a sfoglie, posizionate un po’ di ripieno qui e là e sovrapponete un’altra sfoglia di pasta. A questo punto, con uno stampino, tagliate i tortelli in modo che si sigillino bene. Ci sono tante tecniche, in questo caso mi sono aiutata con un attrezzo apposta che ti permette di realizzare i tortelli quadrati molto facilmente (ve lo consiglio perché velocizza il lavoro senza impoverire il risultato). Potete congelare i tortelli, buttandoli direttamente in acqua bollente quando volete consumarli.

Cuocete i tortelli in acqua salata bollente per circa 5 minuti. Condite con burro fuso, salvia e una spolverata di parmigiano.