Venerdì mattina sono arrivata in un posto da favola con la mia bella valigina. Ero così felice quando a Firenze sono scesa dal treno che mi sembrava un sogno e, arrivata a Fonte de’ Medici immersa negli ulivi e nelle viti a perdita d’occhio, ho pensato che lo fosse davvero.

fonte-de-medici-1

Abbiamo conosciuto subito Matia Barciulli, giovane chef toscano grintoso e preparato, che ci ha accolto in questo agriturismo da favola, che è diventato anche il quartier generale di KitchenAid, dove si organizzano tra l’altro tantissimi corsi di cucina. Insieme a lui abbiamo trascorso un pomeriggio nella Scuola di cucina Fonte de’ Medici, proprio come piace a me: ovvero tante food blogger intorno ai fornelli con tanto di grembiulino e un bel bicchiere di Chianti Classico, intente a chiacchierare e a cucinare con l’aiuto di magnifici elettrodomestici.

Ale-e-Chef-2

Pensate che il primo robot da cucina H5 e addirittura il marchio dell’azienda risalgono al 1919, grazie all’idea e al progetto geniale di un ingegnere americano che voleva riprodurre il meccanismo dell’impastatore professionale adattandolo alle dimensioni e alle esigenze domestiche delle donne americane; anche il nome dell’azienda ha una storia tutta sua. “Non importa quale nome darete a questo prototipo”, ma “è il miglior aiuto che abbia mai avuto in cucina!”, esclamò la moglie di uno dei dirigenti dell’inventore del robot H5. Ed ecco che il nome KitchenAid era già leggenda.

Grazie al loro design eccezionale, i prodotti KitchenAid hanno vinto negli anni diversi premi e sono esposti nei Musei di tutto il mondo. Nel 2007 entrano ufficialmente in Europa gli elettrodomestici da incasso KitchenAid: frigoriferi, forni e abbattitori di temperatura, questi ultimi rappresentano un vero fiore all’occhiello dell’azienda; in questo weekend in Toscana infatti abbiamo davvero potuto osservare (e utilizzare insieme allo Chef Matia Barciulli) il piano cottura ad induzione, il Forno Twelix Artisan (che permette la meravigliosa cottura a vapore) e l’abbattitore di temperatura, che rende davvero molto più facile non solo il mestiere dello Chef, ma anche quello di tutti coloro che semplicemente amano cucinare.

eletrodomestici-da-incasso-3

Avevamo ovviamente un menù da preparare tutti insieme: ideato sul concetto che ci si deve organizzare in cucina per poter ricevere senza stress né fatica, ci siamo subito cimentate nella preparazione della panna cotta con un pesto di lamponi, che è stato preparato con il frullino ad immersione wireless, un piccolo elettrodomestico potente e leggero, organizzato in una custodia – che raccoglie ogni accessorio – trasparente che sarebbe un peccato tenere nell’armadio da quanto è bella! Di sicuro il mio piccolo elettrodomestico preferito da quanto è maneggevole e potente!!

frullatore-ad-immersione-4

Subito dopo abbiamo preparato insieme la pasta fresca, semplicemente con farina e uova, e con il mitico impastatore della KichenAid, la pasta non è solo facilissima da preparare, ma anche buonissima!! Se inoltre si ha a disposizione la macchina del sottovuoto, è davvero veloce prepararla, senza aspettare troppo!

farina-e-uova-5

Ma sicuramente hanno affascinato più di tutto la sottoscritta l’abbattitore di temperatura e il forno Twelix: durante il corso di cucina abbiamo imparato a sfilettare un rombo che era stato abbattuto in maniera velocissima e surgelato (in modo da conservare tutte le caratteristiche del pesce fresco senza modificarne il sapore!) e, una volta riportato a temperatura ambiente, lo abbiamo condito con pepe rosa e lime, e messo in sacchettini sottovuoto, per poi passarlo velocissimamente nel forno a vapore. Vi lascio immaginare la bontà… da sciogliersi in bocca! Mi piacerebbe davvero averlo come aiuto in cucina!!!

rombo-sotto-vuoto-al-vapore-6

Per finire alla grande una giornata già bellissima, ci siamo rilassati a Badia di Passignano, antichissimo Monastero risalente al 395 fondato dall’arcivescovo di Firenze, dove abbiamo trascorso una serata davvero magnifica al Ristorante di Matia Barciulli, l’Osteria di Passignano. Qui ho potuto assaggiare altre pietanze squisite ideate da questo Chef pieno di inventiva e gustate in un posto davvero piacevole e ricco di storia!Chi voleva poi più tornare a casa?!

Ravioli-di-piccione-e-finta-quiche7

banner-kitchenaid