Dall’introduzione di questo post si capirà che non sono del nord. Non conoscevo il riso baldo. Sono cresciuta con i risotti bolliti come la pasta. Ma ho da sempre amato il riso. E l’ho adorato da quando ho scoperto come si cucina per davvero, e sono sempre inorgoglita vedere quanta cura c’è nel preparare un risotto.
Poi ho googlato. E ho scoperto che “tale” baldo non è poi così conosciuto, anzi si parla di un riso emergente fra i migliori di Italia.

E’ un riso bianco che rilascia parecchio amido, tiene abbastanza la cottura e il chicco è piuttosto grande. Io ho pensato di cucinare un risotto leggermente rosato con filante fiordilatte e una spruzzatina di pepe, direi un’unione non troppo proclamata fra nord e sud.
Non serve stufare la cipolla, non serve sfumare con il vino, non serve brodo. Potrebbe sembrare il risotto dei senza, ma non è proprio così perché c’è burro, fiordilatte e la nota acida del pomodoro.
Io trovo il risotto al fiordilatte veloce, dal sapore delicato e avvolgente, pronto veramente in 16/18 minuti: un perfetto piatto da preparare per una serata da coccola. Ma quanto ci piacciono le coccole? Di riso, s’intende!

INGREDIENTI RISOTTO AL FIORDILATTE

• 320 gr di riso baldo
• 40 gr di burro
• 180 gr di fiordilatte
• 100 gr di passata di pomodoro
• Acqua calda, circa 1 litro
• Sale pepe q.b.
• Parmigiano q.b.

PREPARAZIONE

• Taglia a cubetti la mozzarella fiordilatte e spostala in un colino per perdere il siero in eccesso.
• In una casseruola aggiungi il burro e il riso e aspetta che il riso lo assorba. Regola poi con un pizzico di sale.
• Sfuma con un po’ di acqua calda e poi aggiungine poca per volta.
• A metà cottura del riso aggiungi la passata di pomodoro e continua la cottura.
• Spegni la fiamma. Incorpora il fiordilatte e il parmigiano grattugiato e amalgama bene.
• Impiatta e aggiungi pepe macinato al momento.