Anche nella pasticceria ci sono le mode… prima c’erano i cupcakes, adesso fate largo alle whoopie pie! Un dolce di origine Amish, la cui paternità è da anni contesa da Pennsylvania e Maine (di cui è il dolce ufficiale).

Anche se si può preparare tutto l’anno, è un dolce ideale da abbinare alle cene di Natale, perché il sapore amarognolo del cacao, unito alla panna montata poco zuccherata e all’asprezza del lampone, lo rendono un dopo pasto “quasi” leggero. E’ uno dei miei cavalli di battaglia perché è l’unico dei miei dolci che riesco a far mangiare a mia suocera, quindi lo preparo in continuazione.

Ingredienti per circa 36 whoopie piccole o 16 grandi
1 uovo
250g farina
70g cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
mezzo cucchiaino di sale
300 ml di panna liquida fresca
160g di zucchero
60 ml di latte

Ingredienti per il ripieno
lamponi freschi
300 ml di panna liquida fresca
2 cucchiai di zucchero a velo
1 bustina di vanillina
1 bustina di pannafix (opzionale)

WhoopiePie-01

Versate la panna in una ciotola e, con l’aiuto di una frusta elettrica (o un robot da cucina), iniziate a montarla. Continuate finché la panna oramai montata inizierà a scomporsi formando così un liquido bianco-giallino; trasferitelo in un’altra ciotola e proseguite con la vostra panna ormai “impazzita” finché nelle fruste non vi rimarrà che il burro… sì, proprio il burro! Avrete così preparato il latticello, il liquido che avete salvato e che all’estero si trova normalmente in tutti i supermercati (ma che noi siamo costretti a preparare a mano), e il burro fresco. Tenete anche quest’ultimo a portata di mano, vi servirà tra poco.

In un’altra ciotola capiente, unite lo zucchero e 180g del vostro burro home-made (sono soddisfazioni!), finché non saranno ben amalgamati e cremosi, e unite 60 ml di latticello, il latte e l’uovo; sbattete con una frusta finché il composto sarà omogeneo. Nella stessa ciotola, setacciate farina, lievito e sale e amalgamate: il composto dovrà risultare molto denso.

WhoopiePie-02

Prendete un tappetino in silicone per macarons, oppure disegnate tanti cerchietti della stessa dimensione con una matita su un foglio di carta da forno e mettetelo (capovolto) su una leccarda.
Trasferite l’impasto in una tasca da pasticcere e versate in corrispondenza delle guide sul vostro tappetino o sulla carta da forno; con il dorso di un cucchiaio bagnato, appiattite le punte che si saranno create e cuocete per 14-15 minuti a 180 gradi con il forno già a temperatura.

WhoopiePie-03

Una volta cotti, trasferite i gusci di cioccolato su un piatto e lasciate raffreddare.
La versione originale prevede un filling di crema al marshmallow, ma trovo che la panna montata sia più adatta ai palati nostrani e risulti meno stucchevole.
Preparate la panna montata sbattendola con le fruste assieme allo zucchero a velo e alla vanillina, finché non risulterà molto densa; prendete un guscio di cioccolato e riempitelo di panna montata (usando una sac à poche) e nel centro affondate un lampone; chiudete con un altro guscio.

Se preparate questi dolci per essere mangiati in giornata, non serve usare il pannafix, altrimenti, se consumati il giorno dopo (si conservano in frigorifero fino a 7 giorni), aggiungetene una bustina a panna, zucchero e vanillina prima di montare.
Una volta preparate tutte le vostre whoopie pie, disponetele su un piatto, decorate con qualche lampone e spolverizzate un po’ di zucchero a velo… l’effetto sarà molto natalizio!

WhoopiePie-04