Mi presento così.
Con un gran classico della mia infanzia.
Lo spaghetto aglio olio e peperoncino era il piatto che mio padre preparava la domenica sera perché “aiuta a digerire”. In realtà non mi sono mai spiegato il perché. Non faceva digerire, ma mi piaceva.

Benché se ne pensi, l’aglio, olio e peperoncino è un piatto piuttosto complicato da preparare.
Il segreto è dosare bene ingredienti e tempi di cottura, onde evitare di avere aglio bruciato o troppa piccantezza del piatto.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

· 3 spicchi di aglio.
· 1 peperoncino fresco (in alternativa una manciata di semi di peperoncino secco).
· 190 grammi di spaghetti di gragnano.
· Qualche foglia di prezzemolo.
· 5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Buono.

PREPARAZIONE

1. Pelare l’aglio, eliminare il germe verde (se maturo), dopodichè sminuzzarlo molto finemente.
Alcuni preferiscono tagliarlo in pochi pezzi grossi, in modo da poterlo eliminare dopo la cottura.
Personalmente mi piacciono il sapore e la croccantezza; così preferisco tagliarlo a pezzetti.
Sminuzzare il peperoncino e unirlo all’aglio.

2. A freddo, versare i 5 cucchiai d’olio in una padella piuttosto ampia (deve respirare) unitamente al composto di aglio e peperoncino.
Fare andare a fiamma molto dolce, inclinando per qualche secondo la padella, in modo da far “marinare” il composto nell’olio.
D’altronde è proprio l’olio che darà il sapore al piatto!

3. In acqua bollente e salata, calare gli spaghetti per poi toglierli a metà cottura. Non usate lo scolapasta!
Con una pinza trasferire gli spaghetti nella padella del composto.
A questo punto unire un paio di mestoli di acqua di cottura al composto, alzare la fiamma al massimo e far risottare gli spaghetti per i restanti 4/5 minuti di cottura, aggiungendo, se necessario, mezzo mestolo d’acqua a seconda delle condizioni degli spaghetti.
Quando il composto sarà compatto, aggiungere il prezzemolo e far saltare in padella per un minuto.

Servire all’istante.

Buon appetito,
FH.

Aglio e Olio