L’estate è indubbiamente la stagione della frutta e della verdura. Anche il nostro corpo ci manda qualche segnale, prediligendo cibi freschi e leggeri a preparazioni più condite e complesse.

Oggi vi voglio parlare di un modo di mangiare frutta e verdura un po’ diverso…
Diverso perché in realtà non la si mangia, la si beve!

I frullati, infatti, sono un’ottima soluzione per fare il pieno di vitamine, sali minerali, fibre, antiossidanti ecc. in modo pratico, veloce e gustoso.

Ho preso ispirazione dallo chef scienziato Marco Bianchi, divulgatore scientifico della Fondazione Umberto Veronesi, che ho conosciuto a Expo 2015 in occasione di un evento organizzato da Bormioli Rocco in collaborazione con Fondazione Campagna Amica e Coldiretti, e mi ha insegnato come utilizzare i nuovi vasi Quattro Stagioni per creare ricette sfiziose e sane.

marco bianchi frullato

teresa marco bianchi

Ho imparato a fare il Gazpacho, un ottimo “piatto da bere” che, grazie alla presenza del pomodoro è un trionfo di carotenoidi, in special modo di licopene, in grado di favorire la diuresi.
Ingredienti: cipolla rossa, pomodoro, concentrato di pomodoro, salsa di pomodoro, cetriolo, basilico, olio extravergine d’oliva, pepe, sale, tabasco.

Ho assaggiato l’ottimo frullato drenante, che è ideale per la digestione grazie alla presenza di dei cetrioli e dei ravanelli, che assicurano un forte effetto depurativo e disintossicante.
Ingredienti: sedano, rapanelli, mela verde, melone, cetriolo, menta.

E mi sono innamorata del frullato estivo che, grazie alla grande quantità di carotenoidi favorisce una sana abbronzatura grazie alle funzioni protettive della pelle.
Ingredienti: ciliegia, albicocca, melone, mandorle e semi oleosi.

Così ho deciso di cimentarmi anche io con qualche ricetta “da bere” e voglio proporvi il mio Frullato Antiage.

frullato antiage bormioli

Molto spesso sentiamo parlare di alimenti antiossidanti, ma cosa vuol dire esattamente e perché sono importanti per la salute?

Gli antiossidanti sono sostanze chimiche in grado di contrastare l’azione lesiva dei radicali liberi, rallentando il processo di ossidazione e quindi l’invecchiamento cellulare.

Ci sono sostanze antiossidanti che vengono sintetizzate autonomamente dal nostro corpo (come la melatonina), altre invece, di origine alimentare, che è molto importante assumere quotidianamente come integrazione.

Vediamo quali sono:
– l’acido ascorbico o vitamina C: contenuti in frutta e verdura;
– i tocoferoli, tra i quali la vitamina E: contenuta negli oli vegetali;
– i carotenoidi (come beta-carotene e licopene) e vitamina A: contenuti nella verdura;
– alcuni composti polifenolici (come bioflavonoidi, resvetarolo): contenuti nella frutta e nel vino;
– alcuni oligoelementi (selenio, rame, manganese, zinco) essenziali per il funzionamento dei sistemi enzimatici antiossidanti dell’organismo.

Questo frullato è un pieno di elementi antiage e in particolare di polifenoli (antociani), preziosi antiossidanti che ritroviamo in tutti i vegetali di colore nero, viola e rosso. Inoltre è ricco di licopene, presente nell’anguria e di omega3 grazie al latte di mandorla e ai semi oleosi.

Trovo che l’idea di utilizzare i vasi Quattro Stagioni Bormioli sia geniale sia per servire a casa il nostro frullato in modo originale, sia per poterlo portare con noi in ufficio come colazione o spuntino!

frullato antiage teresa

INGREDIENTI
– Mezza fetta di anguria
– 50g di more di gelso
– 50g di mirtilli
– 3 prugne secche
– 10 ciliegie
– Mezza mela
– Una manciata di bacche di Acai
– Latte di mandorla
– Semi di lino q.b.
– Semi di chia q.b.
– Cannella q.b.
– Bottiglia Quattro Stagioni 20 cl

PREPARAZIONE
Tagliare a pezzi la mela con la sua buccia, l’anguria, le prugne secche e le ciliegie, dopo averle private del nocciolo. Aggiungere le more, i mirtilli, le bacche di Acai (in alternativa si possono usare anche le Goji), una manciata di semi di lino e di chia e spolverizzare con la cannella a piacere. Aggiungere il latte di mandorla fino a ricoprire quasi tutta la frutta e frullare.

Chi vincerà la sfida all’ultimo vaso? Vota le preparazioni che ti fanno venire l’acquolina in bocca e aiutale a salire in classifica! Scopri come qui!