Il cavolfiore è una di quelle verdure che o piace molto, o non piace proprio per niente… soprattutto ai bambini! Lo si può però cucinare “mascherato” per farlo sembrare una cotoletta di carne, e il risultato sarà strepitoso.

INGREDIENTI
1 cavolfiore
olio extra vergine
pan grattato
2 uova
rosmarino
olio per friggere

Scaldare il forno a 180°. Pulire il cavolfiore da tutte le sue foglie (conservatele!), metterlo su una leccarda coperta da carta da forno, versare a filo un po’ di olio extra vergine d’oliva, salare e infornare per circa 60 minuti, finché sarà abbastanza tenero senza sfaldarsi al tatto e si sarà formata una leggera crosticina dorata.

Facendo attenzione a non romperlo, tagliare il cavolfiore a fette verticali spesse circa 1 centimetro, immergere quindi ogni singola fetta nelle uova (precedentemente sbattute con un filo di sale) e passarle poi nel pan grattato.

Scaldare in padella l’olio per friggere assieme al rosmarino e, quando caldo (buttando qualche briciola di pane nell’olio si formeranno grosse bolle), cuocere le fette di cavolfiore un paio per volta.
Scolare su carta assorbente e regolare di sale. Si possono mangiare sia caldissime, appena cotte, sia a temperatura ambiente.

… e le foglie di cavolfiore avanzate? Si possono impanare con l’uovo e il pane restanti, oppure tagliarle a listarelle e farle saltare in padella con un filo di olio d’oliva, utilizzarle per preparare degli involtini o friggerle in pastella, non si spreca niente!

cotoletta cavolfiore