Vi è mai capitato di innamorarvi di un negozio, di un bar o di un ristorante solo passandoci davanti, frettolosamente e magari in macchina, senza sapere assolutamente che tipo di posto fosse? A me capita praticamente tutti i giorni. E ultimamente la mia vittima sacrificale è stata ‘Le Vent du Nord’, brasserie belga in una zona di Milano un po’ defilata, questa che sta tra piazza Lodi e viale Puglie.

Ho rotto le scatole al mio fidanzato per farmici portare per alcune settimane e poi il poveretto, stremato dalla mia insistenza, ha finalmente acconsentito. E non se ne è pentito per nulla. Il locale è carinissimo: l’arredamento richiama il mare e la navigazione che a inizio Novecento  portava i transatlantici, carichi di persone e di speranze, nel nuovo continente. Il nome poi dice tutto: è il vento del nord quello che si respira qui dentro, dal cibo, a ciò che si beve. Il Belgio conta una miriade di produttori di birra ed è con lei che si pasteggia. Dimenticate le pinte di chiare da pub e concentratevi su una selezione interessante che vi verrà offerta in bicchieri più piccoli di quelli a cui siete stati abituati.

Piatto forte sono le moules-frites, ovvero le cozze con le patatine fritte. Visto che io i molluschi non li mangio (state forse pensando che mi perdo qualcosa di eccezionale? Ecco sì, lo so, solo che a me non piacciono proprio), mi sono buttata sulle patatine che vengono fritte alla maniera belga, quindi in doppia cottura: sono eccezionali e servite in quel cartoccio che fa tanto cibo di strada sono irresistibili.

Il sito del ristorante offre informazioni dettagliate sul menu, cosa utilissima per chi, come me, non mangia alcuni cibi e non vuole trovarsi nella situazione imbarazzante di non poter  ordinare nulla.

Consigliato? No: consigliatissimo!

Le Vent du Nord
Via Sannio 18
20137 Milano
Tel./Fax 02 55189027

www.leventdunord.it

le_vent_du_nord2