Instagram. Ha sdoganato la mobile photography. Ha creato milioni di social-artisti (o presunti tali). Ha dato origine al fenomeno dei K – agognati e inespressi -. E si sa, su Instagram, il food tira, eccome se tira. Non fosse altro che trovarsi di fronte ad un piatto di spaghetti è un appuntamento quotidiano: un incontro a tu per tu cui è difficile non cedere allo scatto che si palesa prepotente.
Il food è il canale preferito dagli instagramers: colori, forme e simmetrie legate al piacere del gusto. Colori e forme che seguo sottoforma di profili. Dove il k no, non è ancora sopraggiunto. 😉

Mauro Padula @mauropadula

Fotografo, food-stylist e autore di libri di cucina. Mi piace lo stile asciutto e pulito. Le foto hanno un taglio dall’alto che scoprono struttura e colori. La mano d’artista è presente in diversi scatti. Lo definirei un sarto del food.

Baking Bad ??? #workinprogress

Una foto pubblicata da Mauro Padula (@mauropadula) in data:

Carlotta e il bassotto @carlottaeilbassotto

Foodblogger. Mi piace la predominanza dei colori pastello, adoro la leggiadria degli scatti e l’armonia generale del profilo. Adorabile anche il bassotto, che rompe il ritmo delle foto food e risponde con coerenza al nome del profilo.

Un bel cestino per il nostro pranzo di Pasquetta?

Una foto pubblicata da carlottaeilbassotto (@carlottaeilbassotto) in data:

Maricler @maricler

Digital Pr | Content e Event Marketing . Mi piace perché è un profilo food a 360 gradi con incursioni drink. Si respira un ambiente informale, sorrisi con fossette e tante foto food tra nostrano ed esotico.

Robysushi @robysushi

Foodblogger tra cibo, moda e trallalà. La definisco la stellina del food, una specie di trottola giramondo, divisa tra veri e propri templi del cibo e la sua cucina romana/milanese dove sforna ricette in 5 mosse.

Panedolcealcioccolato @panedolcealcioccolato

Foodblogger. Un’ode ai lievitati, agli impasti. Una gallery che trasuda bontà dolci, un degno dietro le quinte di una bakery. Ma non solo, perché c’è spazio anche per il salato.

Cookthelook @cookthelook

Web editor. Food writer. Blogger. Mamma. Che sia una mamma blogger è facile intuirlo. Mi piace perché ci sono ricette facili e a prova di bimbo, ma non solo. A chi non piacerebbe mangiare degli gnocchi di polenta sottoforma di pescetto?

Chicchi di mela @chicchidimela

Mi piace perché è una gallery poetica, fatta di poche foto cosi da percepirle come istantanee maturate e sedimentate. Un profilo che mi porta nel magico e tortuoso sentiero della riflessione.

Lagonzi @lagonzi

Smalto rosso e zuppe, è l’esempio di un racconto foodie a tutto tondo. Immagini che sanno di buon cibo in compagnia, a casa o di fronte a un desktop. Un profilo rilassato e divertente che ruota attorno ai colori e alle forme del food.

Ornyfattoincasaepiubuono @Ornyfattoincasaepiubuono

Ha fatto di un panino il suo lavoro. Mi piace perché sostengo la filosofia del fatto in casa è più buono. Una gallery esplosiva di bontà tra burger e baccalà.

Dafnescorner

Mi piace il suo stile con foto ricche di contrasti. Nature morte che emergono da fondi scuri ricordano lo stile fiammingo. Piatti elevati allo stato di arte.

Piccole perle rosse…

Una foto pubblicata da ??m4ry?? (@dafnescorner) in data:

Foto copertina: Mauro Padula