Adoro il Panettone e altrettanto il Pandoro. Per chi, come me, ama cucinare non poter preparare un dolce a Natale è quasi una violenza. A meno che non siate abbastanza bravi da preparare in casa Pandoro e Panettone (ci stiamo lavorando…), non potrete cimentarvi in altri manicaretti dolci, come è giusto che sia, perché a Natale si mangiano quelli della tradizione e non si discute. E’ anche vero che prima e dopo il 25 dicembre si susseguono una miriade di cene propiziatorie e commemorative in cui, chissà perché, si rivedono tutti gli amici, anche quelli che non si incontravano da anni. Ecco quindi un dolce non proprio tradizionale, ma molto adatto per una cena di Natale o dintorni: il soufflè di castagne.

INGREDIENTI
100 gr di farina di castagne
100 gr di burro
2 uova
80 gr di zucchero semolato
2 cucchiai di latte
zucchero a velo

souffle-castagne-base

PREPARAZIONE
Montare i tuorli con lo zucchero finché non avranno la consistenza di una crema. Aggiungere il burro fuso, la farina setacciata e due cucchiai di latte. A parte montare gli albumi a neve e incorporarli quindi nel composto, mescolando dal basso verso l’alto delicatamente.
Imburrare e infarinare 4 stampi da soufflè e riempirli con il composto per circa tre quarti.
Infornare a 180° per 30 minuti finché lo stecchino inserito non uscirà completamente asciutto. Sfornare subito. Spolverare quindi con lo zucchero a velo e servire il soufflè tiepido con panna montata o, come ho fatto io, con crema di mascarpone.

souffle-castagne-dolci-natale