Un concerto di Max Pezzali è quella cosa che, se la vedi la sera prima, ti fa sentire allegra nonostante la pioggia, la metro stracolma e la gente che spinge”.

Questo il mio status Facebook di questa mattina dopo essermi risvegliata “il giorno dopo” con le canzoni di Max Pezzali in testa, quelle che sono state la colonna sonora della mia adolescenza. Sì, perché ieri sera sono stata al Forum di Assago per il concerto Max20 e oggi mi sento rigenerata, letteralmente.

Max ha deciso di festeggiare i suoi 20 anni di carriera facendolo in grande, con un tour che ha registrato il tutto esaurito in tutte e 20 le date e che ha obbligato gli organizzatori a riprenderlo con 8 nuove date a febbraio.

La cosa che mi ha sorpreso piacevolmente ieri, quando sono arrivata al Forum, è stata la massiccia presenza di adolescenti che 20 anni fa non erano ancora nati.

Max ha aperto il concerto con Ragazzo Inadeguato. È stato subito tripudio. Non esisteva una sola persona in tutto il Forum a non cantare a squarciagola tutte le canzoni, anche quelle che Max credeva avessimo ormai dimenticato.

Lui era emozionato, felice ed entusiasta e amava godersi lo spettacolo dalla sua prospettiva. Sarà stato questo a rendere la serata magica, a farci respirare un’atmosfera “genuina”, a spingerci a cantare tutti insieme fino a perdere la voce. Perché Max è così, è un ragazzo semplice, uno cresciuto come siamo cresciuti noi e che, una volta raggiunto il successo, non ha mai perso la sua umiltà e non ha mai dimenticato da dove viene.

Tenerissimi sono stati tutti gli intermezzi tra un brano e l’altro, in cui cercava di intrattenerci e di legare le canzoni con un filo logico… alla fine non faceva altro che continuare a ringraziarci per le emozioni che in quel momento gli stavamo regalando! E questa è una cosa che, da uno che ha venduto milioni di dischi, non ti aspetti ma che, quando la vivi, ti riempie il cuore.

Non ha mai abbandonato il palco, dietro di sé aveva un piano d’appoggio su cui teneva i suoi cappelli (che cambiava ad ogni brano), un asciugamano, dell’acqua. Questo è lui, uno di noi, uno che non vuole perdersi nemmeno un secondo della sua serata, lasciando il palco, ad esempio, per cambiarsi d’abito. Eravamo lì per festeggiare tutti insieme, con tanto di foto di gruppo finale, come ogni festa che si rispetti.

 

foto gruppo concerto max pezzali

 

Dopo i tuoi mille grazie di ieri sera, oggi voglio ringraziarti io, Max! Grazie per non aver voluto mollare il palco fino all’ultimo secondo che ti è stato concesso dagli organizzatori, grazie per aver terminato la tua scaletta ed essere uscito dopo la “fine” del concerto per cantare insieme a noi, a cappella, alcune delle storiche canzoni che non avevi ancora suonato. Grazie per avermi regalato questo tuffo nel passato e per avermi fatto vivere una serata che mi ha ricordato cosa c’è di bello nella vita: i ricordi, la musica, l’allegria, lo stare insieme spensierati. Tanti auguri Max!

Ecco la scaletta della serata con relativi ospiti:

Ragazzo inadeguato

I cowboy non mollano

L’universo tranne noi

Lo strano percorso

Rotta x casa di Dio

Gli anni

Quello che capita

Come mai

Il mio secondo tempo

Sei un mito

Sei fantastica (feat. Emis Killa)

Dj Shablo mega Max 1

Hanno ucciso l’Uomo Ragno

Come deve andare

Nessun rimpianto

La dura legge del gol

Dj Shablo Mega Max 2

Il presidente di tutto il mondo (feat. Don Joe)

Dj Shablo Mega Max 3

La regola dell’amico

Nord Sud Ovest Est (feat. Mauro Repetto)

Il mondo insieme a te

Con un deca

La regina delle celebrità

Tieni il tempo

Medley: Nient’altro che noi, Ti sento vivere, Io ci sarò, Eccoti, Una canzone d’amore

Sempre noi (feat. J-Ax)

 

Credits Photo: https://www.facebook.com/maxpezzaliofficial