Ieri era il 4 luglio, ed in totale american style, mi è venuta voglia di preparare i mitici brownies al cioccolato… Avevo già provato a prepararli qualche mese fa, ma non ho capito come mai non sono finiti davanti all’obbiettivo… Rispetto alle ricette che prevedono l’uso del cioccolato fondente, questa  contiene del semplice cacao amaro ed è davvero divina. L’esecuzione è elementare, la cottura va solo tarata in base alle vostre preferenze e al vostro forno.

Infatti seguendo le indicazioni generali che prevedono 20 minuti di cottura, i brownies risultano quasi liquidi all’interno,  invece li preferisco più cotti all’esterno (con la loro crosticina) e umidi e fondenti all’interno e, dopo diverse prove, credo di aver trovato il tempo di cottura ideale. Mi promettete di provarli?

brownies-dolce1

Ingredienti per 20 brownies

  • 140 g di burro
  • 280 g di zucchero
  • 82 g di cacao amaro in polvere
  • 2 uova
  • 66 g di farina “00”
  • 1 pizzico di sale
  • 60 gr di nocciole sgusciate (facoltative)

Preriscaldare il forno a 160-165°C. Rivestire uno stampo da 20x20cm con carta forno bagnata e strizzata. Versare il burro, lo zucchero,il cacao e il sale in un recipiente di vetro e cuocere a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto, fino a ottenere un composto omogeneo e molto caldo (circa 60°C). Lasciar intiepidire leggermente e aggiungere le uova, una alla volta, lavorando bene con un cucchiaio di legno dopo aver aggiunto ogni uovo. Quando l’impasto risulta lucido e omogeneo aggiungere la farina setacciata e incorporarla con l’aiuto di una spatola. Aggiungere le nocciole sgusciate e tagliate a pezzetti, versare nello stampo e infornare per circa 25 minuti, a seconda del vostro forno. Il brownie deve restare umido all’interno e appena asciutto all’esterno. Lasciar raffreddare.

Coprire e lasciare in frigo per 3-4 ore (anche tutta la notte), sformare e tagliare a cubetti prima di servire.