Il Paradiso dei Golosi si trova a 1620 metri in alto sulla Val Sarentino. Una mezz’ora di curve e stradine separano Bolzano dall’Auener Hof Luxury Gourmet Resort. Un retreat per palati fini in cerca di tranquillità, natura, charme e ottima cucina.

Nato dalla passione dei giovani Gisela e Heinrich Schneider, lei sommelier professionista e lui chef stellato, l’Auener Hof è nato a piccoli passi, da modesto ristorante fino a hotel di lusso e ristorante gourmet.

Gisela-Heinrich-Schneider

La ristrutturazione che interessato la struttura e ha dato luce al nuovo ristorante Terra (il più alto stellato in Italia) è terminata all’inizio dell’estate, giusto in tempo per l’alta stagione. Circondato dai boschi e dai prati in fiore, questo resort propone 10 stanze arredate con grande gusto e materiali naturali. Uno stile che coniuga una raffinata atmosfera con la semplicità delle cose eleganti, che viene ripreso nelle aree comuni, dalla sala del camino alla libreria. Poche cose, poche persone, servizio eccellente e tanta natura. Chi arriva da queste parti non lo fa per caso e non cerca certo il glamour della Val Badia. Qui si trovano il silenzio, il richiamo degli uccelli e i racconti della natura. E i sapori autentici.

aunenerhof-stanze-letto

Nel nuovo ristorante Terra, Heinrich Schneider propone una cucina di grande raffinatezza ma fortemente influenzata da territorio, dove esplodono i sapori delle erbe di montagna, vera passione del giovane chef. E’ una cucina dove la tecnologia non diviene protagonista ma è totalmente asservita al rispetto dell’ingrediente. Per godersi appieno il lavoro e l’affiatamento dello chef e del suo giovane staff, niente di meglio che prenotare lo Chef Table che si affaccia letteralmente sulla cucina e dove si viene serviti direttamente dallo chef.

Il concetto di vista dilaga fra i tavoli di una sala che vanta ben due pareti di cristallo: una affacciata sul panorama delle Dolomiti, dove spiccano il Catinaccio e il Latemar, l’altra sul bosco. A caratterizzare questa originale sala da pranzo, anche la splendida OneThousandWine Cube, una cantina che letteralmente galleggia sopra la sala: bella e facilmente raggiungibile dagli ospiti in cerca di una grande bottiglia. Questo è il regno della bravissima Gisela, super sommelier che saprà sedurvi con abbinamenti sempre centratissimi e ricchi di personalità. La carta dei vini è molto ampia ed è specializzata sulle etichette alto atesine, delle quali Gisela conosce ogni segreto e ogni chicca. Lasciatevi condurre da lei nelle scelte e provate almeno una volta il menù Terra Experience: 16 portate fantastiche con abbinamenti al bicchiere che non dimenticherete tanto facilmente.

menu-terra-experience

L’Auener Hof non è dietro l’angolo e merita almeno qualche giorno, sia per goderne l’atmosfera staccando dai ritmi cittadini sia per poter comprendere appieno lo spessore della filosofia e della cucina di Heinrich. Per riprendersi dalle fatiche della tavola, andate alla scoperta della Val Sarentino e delle sue passeggiate. In auto spingetevi fino alla segreta Valdurna e alle vertigini del passo di Pennes dove la vista spazia e si spinge ben oltre il confine con l’Austria.

 

  • auenerhof-stanze